IL RUSTICO

L’esigenza di ristrutturare un vecchio rustico, senza naturalizzare gli elementi che lo compongono. Il ripristino di vecchie pareti in pietra che possano permettere una naturale traspirazione di una casa che per molti mesi all’anno non viene abitata.

Il legno doveva poi fare da padrone all’interno dell’edificio: una vecchia scala rimessa a nuovo mantiene il sapore del vecchio fienile, il parquet ricavato da vecchie travature in varie dimensioni della serie Fior di Fiemme, della ditta Fiemme 3000. Il rivestimento a parete con listoni di abete vecchio, caratterizza ancora di più la volontà di rievocare una storicità piena di sapori.